26gen2012

Vertysystem: conosci questo sistema?

L’avrai capito caro collega,

sto ristrutturando molte cose nel mio laboratorio e mi sto guardando intorno..

Prima il cad-cam sirona, poi la ceramica per metallo….

Oggi ho ancora bisogno di te!!

Sono stato ad Altavilla Vicentina, molto vicina a casa mia, per conoscere le persone ed i sistemi di questa azienda veneta: la Vertysystem.

La vertysystem ha ideato un sistema di muffole per lo stampaggio e la zeppatura di qualsiasi manufatto il resina per provvisori, protesi totale, scheletrica, compositi ecc.

Dicono che con il verticolatore vertysystem è possibile anche stampare le parti occlusali della ceramica….E VERO???

Vorrei fare l’ acquisto del sistema vertysystem perchè dicono che si risparmia tantissimo tempo e le resine risultano molto compatte perchè stampate sotto pressione: CONOSCI DIRETTAMENTE QUESTO SISTEMA E MATERIALI?

Funziona veramente come si vede in questo video?

Ciao e ti ringrazio già per i commenti che lascerai (meglio commento che mail personale: con il commento tutti vedono il tuo parere!!)

DAni

 

Condividi!
  • Iscriviti al nostro feed
  • Condividi questo articolo su Delicious
  • StumbleUpon questo articolo
  • Condividi questo articolo su Digg
  • Tweet questo articolo
  • Condividi questo articolo su Mixx
  • Condividi questo articolo su Technorati
  • Condividi questo articolo su Facebook
  • Condividi questo articolo su NewsVine
  • Condividi questo articolo su Reddit
  • Condividi questo articolo su Google
  • Condividi questo articolo su LinkedIn

Commenti

19 commenti a "Vertysystem: conosci questo sistema?"

  • Daniele scrive:

    Ciao a Tutti!

    Voglio aggiornare la mia posizione.
    Non ho ancora acquistato il sistema vertisistem
    e nemmeno il sistema concorrente trasformer.

    Qualcosa mi blocca…

    A presto!
    Daniele

  • Vincenzo scrive:

    …le resine a freddo di nuova generazione sono validissime e l’utilizzo di queste con la tecnica Trasformer è collaudata da 12 anni… l’ho studiata e valutata attentamente, correggendola nel tempo anche grazie ai suggerimenti raccolti in questi anni d’esperienza. Credo che possa essere uno strumento validissimo nel laboratorio, chiaramente va “insegnato” nella corretta maniera e da tecnici preparati e con esperienza. In questi mesi noi del Team Trasformer System ed io in prima persona, che ho inventato il sistema e che ne detengo il brevetto, stiamo organizzando corsi settimanali su tutte le tecniche del Trasformer. Fatemi sapere se siete interessati che vi comunico le date…

  • Giannicola scrive:

    Concordo con i colleghi,in realtà è un problema c tutti i sistemi che utilizzano le resine cosiddette a ” freddo”.
    Con tali resine bisogna utilizzare il Vitacoll e creare le ritenzioni a T.
    La velocità è indubbia e di questo non di discute,io ho visto ed analizzato anche un altro sistema.
    Credo che alla fine convenga il sistema della muffola Candulor costa quanto questo sistema ma con la differenza che non devi iniettarla liquida con il problema Evidente di aumentare i problemi di polimerizzazione della resina.

  • maurizio scrive:

    Ciao Daniele,
    io uso queste muffole da anni in protesi fissa e sono molto soddisfatto, non ho avuto gli stessi risultati nella protesi mobile. Ciao e buon lavoro.

  • Daniele scrive:

    Ciao Laura e benvenuta su odontoblog.net.

    Ti ringrazio per il feed back come ringrazio tutti gli amici-colleghi che seguono le mie pagine.
    Credo anch’io che i colleghi che hanno problemi di distacco farebbero meglio a chiamare Vertysystem.
    E’ un peccato mortale avere il sistema e non usarlo per qualche problema.

    Saresti così gentile da inviarmi le fotografie (se ne hai)?
    Ciao
    DAni

  • Laura scrive:

    Daniele ciao,

    non e vero che non ci sia un legame chimico con la loro resina anche quella caricata con microsfere di composito ( eccezionale). Mi sono presa la briga di sezionare delle protesi e controllare l’adesione sotto il microscopio e ti garantisco che l’adesione è perfetta! Consiglio il collega che ha questi tipo di problema di chiamare il Sig. Ermes il quale sicuramente gli può dare delle indicazioni mirate.

    ciao.
    Laura

  • IVAN scrive:

    Scusate per il doppio invio. ma semrava che il primo non fosse partito.

    ivan

  • IVAN scrive:

    Ciao Daniele, io utilizzo il Vertysytem da circa quattro anni,e lo utilizzo molto per la Protesi totale.
    Confermo che la sistematica è fantastica, ma la vera differenza sono i materiali correlati.
    Quello che non capisco è il problema riguardo al distacco dei denti,in quanto
    io e altri colleghi che utilizzano la sistematica non abbiamo mai avuto questo tipo di problema,ne a caldo,ne a freddo.
    I denti di nuova generazione, i quali non hanno nulla a che vedere con i nostri vecchi PE vanno trattati in maniera adeguata.
    Questo vale per tutti sistemi!
    Ivan

  • IVAN scrive:

    Ciao Daniele,io utilizzo il Vertysytem da circa quattro anni,e lo utilizzo per quasi tutto.
    Confermo la bontà della sistematica ,ma sopratutto dei materiali correlati.
    Quello che mi stupisce è il problema sollevato riguardo al distacco dei denti,in quanto
    io e altri colleghi che utilizzano la sistematica non abbiamo mai avuto questo tipo di problema,ne a caldo,ne a freddo.
    Attenzione ai denti di nuova generazione, i quali non hanno nulla a che vedere con i nostri vecchi PE e quindi vanno trattati di conseguenza.
    Ivan.

  • Nicola scrive:

    Ciao caro Daniele , io questo sisteme ce lo’ gia da circa tre anni .
    Effettivamente il sistema è ottimo e riduce i tempi di lavorazione, vale la pena di averlo in laboratorio. Per quanto riguarda il distacco dei denti dipende dalla loro resina che non ha nessun legame chimico con i denti di protesi mobile. io personalmente ho provato altre resine e anche altri siliconi, oppure bisogna usare un bonding proma di mettere la resina.
    Comuncue adesso questo sistema lo produce anche un alta azienda se non sbaglio la Dentag

  • Daniele scrive:

    Ciao Roberto,

    non ti so dire riguardo la adesione dei denti ma ne andrò a fondo…credo sia importante!!

    Se qualche altro collega può dire la sua riguardo il distacco dei denti…questa è la pagina giusta per
    lasciare commento!!

    Comunque registro la tua opinione come positiva riguardo questo sistema per il grande risparmio di tempo
    che registri.
    Ciao
    DAni
    P:S:
    Bello il vostro sito!!

  • Daniele scrive:

    Ma certo Luca!!
    Anche secondo me è difficile stampare la ceramica…vedrò alla dimostrazione!

    Comunque credo valga la pena provare, come tutte le tecniche, inizialmente, c’è una
    curva di apprendimento da seguire.

    Ti faccio sapere da queste pagine.
    Ciao
    DAni

  • Daniele scrive:

    Ciao Giorgio,

    credo che farò questo piccolo investimento e poi ne parlerò sul blog…
    Ciao
    DAni

  • Luca scrive:

    Ciao Daniele e tutti. Anch’io mi ero interessato al sistema, ho seguito un paio di dimostrazioni (Colloquium e nonsodove) e una giornata intera. A tutte le dimostrazioni sullo stampaggio della ceramica c’era sempre un problema: una volta l’acqua che non era ideale , un’altra c’era troppo umido fatto sta che una stampata integra non l’ho mai vista!! Mah….seguirò con attenzione il forum…Ciao

  • giorgio scrive:

    no non lo conosco direttamente ma ne ho sentito parlare molto bene tanto che mi hai convinto a fare una conoscenza diretta e poi se vuoi ci confrontiamo sulle sensazioni ciao giorgio

  • Roberto scrive:

    Caio DAniele, in laboratorio uso sistematicamente il vertisistem per le totali, unica accortezza che se con la resina a caldo normale in muffola potevo ovviare a irruvidire i denti in resina, con questo sistema devi irruvidire, fare buchi e laccare con primer per evitare il distacco degli stessi a distanza di tempo. Risparmi solo il tempo di attesa della cottura e dell’indurimento del gesso, altrimenti i passaggi necessitano di tempi paragonabili con il sistema classico gesso/muffole.
    In 4 ore riesco a fare 4 totali con il vertisistem anziche’ in otto

    Per quanto riguarda la Zirconia mi servo di un centro fresaggio con cui collaboro “Zircolab” che come tu mi insegni il guadagno non sta nelle 55 euro della corona dove c’e':

    A) Attrezzature costose
    B) Costo personale
    C) Costo materiale Zr
    D) responsabilita’ della produzione che se per un colore o per moncone scheggiato hai un contenzioso con il cliente che non ti paga!

    per un misero guadagno di 12E. ad elemento.
    Preferisco impiegare il tempo nella ceramizzazione che e’ piu’ remunerativo e altamente gratificante.

    Saluti & Sorrisi
    Roberto

  • paolo scrive:

    Ciao, conosco il sistema ma non l’ ho mai utilizzato, probabilmente userò le muffole nei nuovi corsi alla SICED dedicati alle protesi su impianti alternative alle toronto.
    Per quanto riguarda lo stampaggio della parte occlusale in ceramica, si è vero e funziona come nel video, anche se come tutti i nuovi sistemi va provato più di una volta prima di realizzarci un
    caso reale.
    P.S. esiste un sistema molto simile brevettato da un giovane odontotecnico, che ho visto al Colloquium, appena ho notizie ti faccio sapere.

  • massimo scrive:

    Ciao Daniele! io uso questo sistema da un po di tempo! e devo dire che è fantastico! quello che la casa costruttrice promette è veritiero! Il Patron Sig. Hermes , è un odontotecnico come noi ! persona molto disponibile ed esaustiva nello spiegare come funziona tutto il sistema, dalla protesi mobile alla ceramica, e ortodonzia

  • Franco Postal & Pasolli scrive:

    Ciao Daniele Il sistema verty noi lo utilizziamo già da due anni e ti dirò che è una gran gran figata. Notevole risparmio di tempo e velocità nell’esecuzione. Intendiamoci nulla a che vedee con l’ivocap-system come precisione. Per l’utilizzo con la ceramica non ti so dire nulla in quanto non lo ho mai utilizzato. Comunque per il prezzo che ha il sistema io lo prenderei subito. A Brescia al colloquium era lo stand più gettonato, alla faccia della nobel dove c’era il deserto assoluto hahahhahahahah !!!! . saluti buon lavoro

Lascia un commento

Lascia questi due campi così come sono: