Il listino odontotecnico

Pubblico, con il suo permesso, la mail di un collega odontotecnico che  mi chiede un consiglio di come approcciare un nuovo cliente.

(Foto dedicata alle colleghe odontotecniche..)

Mi sembrava interessante per riprendere un mio cavallo di battaglia: il listino va impostato partendo dai propri costi di produzione!!

Ciao Daniele,

Ti volevo chiedere un consiglio: alcuni giorni fa ho spedito delle brochure fotografiche per cercare nuovi clienti.

Stamattina sono stato contattato da un medico che mi ha fissato un colloquio per domani….io gli mostrerò con il computer altre fotografie dei miei lavori …lui farà domande….e in fondo mi chiederà il listino prezzi..e su quest’ultimo punto avrei bisogno di un consiglio.

Secondo te quali sono i prezzi che dovrei applicare(tutto compreso) di una metallo ceramica (metallo palladio-argento) e di una zirconia ceramica?

Non vorrei presentare un listino nè troppo alto nè troppo basso e dato che tu hai fatto vari studi magari mi potresti dare delle indicazioni preziose…

Non vorrei farmi sfuggire una nuova occasione di lavoro e di crescita dato il momentaccio di crisi che il nostro settore sta’ attraversando.

Ciao

LETTERA FIRMATA

 La mia risposta:

Come è andata mercoledì?Spero bene…Comunque non avrei potuto
darti una mano perchè troppe variabili concorrono alla creazione di un listino..
Inizialmente dal mercato in cui si è inseriti per poi passare al periodo storico ecc.
Ma una costante indiscussa per la creazione del listino è:

la determinazione precisa dei costi complessivi di produzione.

Tutto parte da li….non ha senso parlare di adeguatezza del

listino se non sappiamo quanto spendiamo per produrre..

Dopo la determinazione dei costi di produzione si valuta quanto
si vuole ottenere di margine a seconda del cliente che
intendiamo “spingere” o supportare …
Mai ,comunque meno del 25%
Dobbiamo pensare che i tempi sono duri ( se così si può dire…) anche per gli studi:
non hai notato dei vuoti in sala d’ aspetto?
Pur con le debite proporzioni, anche loro sono in crisi….
Maggior ragione per acquisire nuovi clienti ma senza regalare…la partenza sta tutta  nel “prezzo di acquisto”
Se fossimo commercianti i conti sarebbero presto fatti:
compro a 100, vendo a 140, copro le spese ed ottengo margine.
Hai mai pensato a quante voci concorrono alla creazione di un costo per noi artigiani?
Vedo se riesco ad elencartele tutte ( ne dimenticherò certamente qualcuna):

materie prime c/acquisti
esist. Iniz. Materie prime
spese di trasporto
lavorazioni di terzi
manut. E ripar. Su beni di prop.
manut. Ripar. Autoveicoli 
affitti passivi
contributi inps
contributi inail
carburante
spese rb e bolli
forza motrice
cancelleria
spesa radio e cellulare
tassa di circolazione
acqua
pubblicità
ammortamento muffola fonditrice 1° di 5 anni
ammortamento vaporiera 1° di 10 anni
telefoniche
dipendenti amministrativi
riscaldamento
pulizie
smaltimento rifiuti
assicurazioni
commercialista
assicurazione incendio furto laboratorio
riscatto leasing + pass. Prop.
spese omaggi > €. 25,00
lavorazioni interne
imposte e tasse
oneri bancari
interessi passivi banca
interessi passivi finanziamento banca
inps dipendenti amm.
salari
Te ne servono altri?
Un abbraccio!
DAni
Condividi!
  • Iscriviti al nostro feed
  • Condividi questo articolo su Delicious
  • StumbleUpon questo articolo
  • Condividi questo articolo su Digg
  • Tweet questo articolo
  • Condividi questo articolo su Mixx
  • Condividi questo articolo su Technorati
  • Condividi questo articolo su Facebook
  • Condividi questo articolo su NewsVine
  • Condividi questo articolo su Reddit
  • Condividi questo articolo su Google
  • Condividi questo articolo su LinkedIn

Commenti

6 commenti a "Il listino odontotecnico"

  • Daniele scrive:

    Ciao Donato e grazie per il tuo commento!

    Le azioni di mercato talvolta hanno reazioni negative che si ritorcono contro chi le mette in atto.
    Ho frequentato Sirona molto da vicino e ti devo dire che lavorano molto bene per i loro profitti!!

    Per i loro profitti!!

    Daniele

  • Donato scrive:

    Salve, scusatemi se mi intrometto ma e piu forte di me, nn fare un commento.
    ke e un giocattolo lo sappiamo tutti. ma la cosa ke nn tollero, pultroppo poteva essere anke il sistema piu favoloso dei fresatori ma il fatto ke la sirona lo a proposto ai medici per far fuori lodontotecnico be e una cosa ke io nn otollerato. e mo ke i medici nn lo vogliono perke e un giocattolo lo vogliono mollare ai tecnici. buon lavoro

  • Daniele scrive:

    Ah ok,
    io l,ho presa da google images

    Hai un sito?
    Ciao

  • todisco scrive:

    Si è una mia foto ,cioè da dove ti scrivo . Mi chiamo Nardo I

  • Daniele scrive:

    Ciao Nado (spero di non aver sbagliato nome di Battesimo)
    Come stai?

    dici della foto nel senso che hai lo scanner Sirona?

    Cosa mi puoi dire di questo sistema?
    Sto ancora valutando se comprarlo…
    Ciao collega..
    Un saluto
    DAni

  • todisco scrive:

    Augurandoti buon 2012 e ringrazindoti SEMPRE per i tuoi articoli e\o argomenti trattati che dovrebbero svegliare le teste di legno dei nostri colleghi , mi auguro che tu Daniele continui perche la goccia scava anche la pietra. A presto ps la foto in alto é l’esatta visione che ho adesso mentre scrivo ……..

Lascia un commento

Lascia questi due campi così come sono: